Punzoni e Matrici: utensili per punzonatura.

Questa pagina vuole essere una veloce infarinatura sulle:

tecniche di produzione di componenti tramite punzonatrici.

Ovviamente gli elementi base per tale produzione sono: Una punzonatrice, i giusti punzoni e le giuste matrici, gli utensili per punzonatrici e la lamiera da punzonare.

Punzoni e matrici

La punzonatura è il trattamento della lamiera attraverso presse punzonatrici tramite stampi o matrici che accoppiati a punzoni consentono il foro di tale lamiera delle forme desiderate.

Come si è visto una caratteristica esclusiva di questi stampi è il cordone che serra il materiale già prima che abbia iniziato la vera punzonatura e precisamente lo serra in modo da evitare lo scorrimento laterale, causa delle piccole irregolarità geometriche e dimensionali della tranciatura normale,.
Il cordone è anch'esso soggetto a progressiva usura anche se in misura inferiore al punzone pertanto esso viene ricavato su elementi in acciaio temprato.
Per generarlo si possono utilizzare due diversi sistemi di lavorazione e cioè la fresatura con utensile a candela oppure lelettroerosione a tuffo.
In pratica si è rilevato che la fresatura del cordone risulta non soltanto molto economica ma risponde anche in modo ottimale alle esigenze di qualità dato che sulla superficie lavorato non restano tracce di alterazioni strutturali.
La lavorazione del cordone avviene in tal caso con le seguenti fasi:

  1. fresatura del lato interno
  2. fresatura del lato esterno
  3. fresatura della superfice residua.


Nella produzione di componenti ottenuti mediante punzonatura, la pressa rappresenta il componente principale dell'insieme che si compone di regola delle seguenti macchine e apparecchiature:


Per quanto riguarda le presse punzonatrici si possono dividere fra due tipi principali:
le presse idrauliche e le presse meccaniche con comando a ginocchiera.

I vantaggi delle prime sono la costanza della forza sviluppata in tutto il ciclo di punzonatura, la forza sviluppata dal pistone agisce soltanto nella direzione di punzonatura.
La corsa dello slittone è gradualbile, la possibilità di regolare entro vasti limiti la velocità di punzonatura indipendentemente dalla velocità di alimentazione e da quella di risalita dello slittone.
La macchina inoltre può facilmente essere protetta contro i sovraccarichi.
Le presse meccaniche invece vengono impiegate soprattutto per la produzione di pezzi ricavati da lamiere e nastri di spessore sottile e comunque per pezzi di piccole dimensioni.
Oltre i 3 mm idi spessore e per forze di tranciatura o punzonatura di oltre 100 tonnellate vengono oggi utilizzate esclusivamente presse idrauliche.